TELLINI TENNIS

STAGE DI TENNIS – TCS Salsomaggiore

Si è da poco concluso lo stage di tennis, guidato dal Coach ATP Michele Tellini, presso la sede del nostro Circolo a Salsomaggiore.

L’evento si è articolato con la formula Long Week-End, con check-in  venerdì 7 giugno alle 17.00 e check out domenica 9 giugno alle ore 14.00.  Lo staff, composto da 3 persone, ha seguito con attenzione – e tanta pazienza – i 4 partecipanti di Salso e dintorni e i 2 ragazzi provenienti da Trento  sia durante le prove  sul campo, sia durante le sedute in aula dove i partecipanti hanno potuto rivedersi insieme al coach all’interno di sessioni di analisi delle riprese fatte in campo.

gruppo

 

 “Un grazie di cuore a Michele, Luca e Lele. il weekend appena passato, seppur breve, ci siamo abituati allla Vs presenza ed ora è strano abituarci alla vostra assenza…. avete confezionato per noi un’esperienza senza precedenti: lezioni interessanti, proficue e stimolanti, momenti di gioco, ma anche momenti di riflessione… ci avete regalato un’esperienza indimenticabile… GRAZIE! Grazie per il tempo speso con noi, per aver posato su di noi lo sguardo su situazioni che forse non avremmo mai visto, perchè forse, senza rendervene conto, avete aperto strade nuove, nuove idee, nuovi pensieri e nuove energie… GRAZIE per la vostra disponibilità e gentilezza, per ogni piccolo gesto concreto che avete costruito… perchè tra la partenza e il traguardo c’è tutto il resto, e il resto è il giorno  dopo giorno silenziosamente costruire(Luciana Do Carmo).”  (Rosanna Salamone)

 

 

 

 

 

36°TORNEO BAYER

FRANCESCO PASSARO ALINA CHARAEVA SI AGGIUDICANO LA 36° EDIZIONE DEL TORNEO INTERNAZIONALE JUNIORES DI SALSOMAGGIORE – 2019

FINALE SINGOLARE MASCHILE

tab finale singolare maschile

 

di seguito alcune immagini della finale Singolare Maschile tra Passaro e Cobolli svoltasi a Fidenza causa pioggia

scatti finale maschile

 

FINALE SINGOLARE FEMMINILE 

tab finale singolare FEMMINILE

 

Di seguito alcune immagini della finale Singolare femminile tra Charaeva e Martinez Cirez  svoltasi a Fidenza causa pioggia.

scatti finale SINGOLARE femminile

 

 

FINALE DOPPIO MASCHILE

tab finale doppio maschile Alcune immagini della finale di doppio maschile svoltasi sul Campo 2 di Salsomaggiore, tra la coppia Grant-Zink e Vincent Ruggeri – Magistrelli

scatti finale doppio MASCHILE

 

FINALE DOPPIO FEMMINILE

tab finale doppio femminile

 

Alcune immagini della finale di doppio femminile svoltosi tra la coppia Charaeva-Falkner e le italiane Mariani-Paoletti

 

scatti finale doppio femminile

36 TORNEO BAYER

I TABELLONI DELLE PARTITE IN PROGRAMMA

PER GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE – O QUASI – VISITARE LA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM:  TENNIS_CLUB_SALSOMAGGIORE

GIRLS SINGLES MAIN DRAW

BOYS SINGLES MAIN DRAWGIRLS DOUBLES MAIN DRAWBOYS DOUBLES MAIN DRAW

immagine di copertina 2

36° TORNEO BAYER

Le giovani promesse del tennis mondiale anche quest’anno si daranno appuntamento sui campi in terra rossa del Tennis Club Salsomaggiore dando vita a agguerrite battaglie per aggiudicarsi il 36° trofeo.

Dal 27 aprile al 5 maggio avremo l’occasione di applaudire i migliori atleti ed atlete della categoria del CIRCUITO JUNIORES ITF, speranze di un futuro ormai prossimo come Lorenzo Musetti, vincitore a inizio stagione degli Australian Open Junior, dopo la conquista del titolo maschile l’anno passato della 35° edizione del Torneo Bayern di Salsomaggiore Terme.

Per la 36° volta si disputerà a Salsomaggiore il torneo che ha visto affrontarsi coloro che negli anni, entrati presto tra i professionisti, hanno occupato posizioni importanti nei ranking mondiali, conquistando successi e titoli nel Circuito Maggiore, come ad esempio Francesca Schiavone, Flavia Pennetta, Andy Murray, Alexander Zverev….

Ecco di seguito il programma della manifestazione per poter seguire da vicino i futuri campioni.

programma

LOCANDINA36 LOCANDINE

 

Montecarlo, 14-04-2009Angelo TONELLIPhoto Ray Giubilo

TORNEO MONTE-CARLO MASTERS 1000


A TUTTO TENNIS

Anche quest’anno organizziamo due giornate  “A TUTTO TENNIS” in una meravigliosa cornice per vivere da vicino il Torneo di Monte-Carlo a contatto con i più forti giocatori del mondo!!!

Andremo al Torneo Martedì 16 e Mercoledì 17 Aprile per vedere 2° e 3° turno, quando entreranno in gioco le prime teste di serie!

QUOTE DI PARTECIPAZIONE:

  • € 310.00 PACCHETTO COMPLETO (Hotel+Campo Centrale + Campo dei Principi)
  • € 250.00 PACCHETTO CENTRALE  (Hotel+Campo Centrale)
  • € 220.00 PACCHETTO PRINCIPI (Hotel + Campo dei Principi)

Le quote inoltre comprendono:

  • Viaggio andata e ritorno in pullman
  • Tax ingresso a Monte-Carlo
  • Pernottamento e prima colazione Hotel Chambord di Mentone
  • Accesso ai campi allenamento dei big della racchetta
  • Polizza assicurativa medico, bagaglio + assistenza
  • Accompagnamento ragazzi/e senza genitori

CHIUSURA ISCRIZIONI: 10 GENNAIO 2019

  • CAPARRA RICHIESTA € 120.00
  • La gita sarà confermata con un minimo di 40 partecipanti.
  • Seguiranno informazioni dettagliate sul programma.

PER INFO:

  • M° FRANCO CASSANI (335/6665183)
  • M° FABIO MELEGARI (335/8385961)

monte-carlo-slider00-1000x360

 

La finale femminile

GRANDE ITALIA A SALSOMAGGIORE: TRIONFO PER GIAN MARCO MORONI E BIS PER BIANCA TURATI

Bianca Turati ha fatto il bis aggiudicandosi per il secondo anno consecutivo il torneo di Salsomaggiore , importante prova del circuito juniores ITF. La Turati è la terza donna a iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro del torneo per due edizioni dopo l’argentina Mariana Perez Roldan (1984-85) e l’ungherese Sofia Gubacsi (1996-97). La finale di oggi era iniziata molto male per Beatrice Torelli. La sassolese pagava  l’eccessiva emozione e perdeva  il primo set  quasi senza giocare incassando un pesante 6/1. Nel secondo set per sua fortuna ritrovava un po’ di fiducia riuscendo a riprendere il filo del gioco sino al break decisivo allungando la partita al terzo set. Il match proseguiva nel segno dell’equilibrio con una serie di scambi interminabili da una parte e dall’altra .La Turati non riusciva a sfruttare due match point sul 5-4 e sul 6-5 però trovava la forza per chiudere il match. Un incontro veramente drammatico per durata e  intensità ed alla fine il pubblico numerosissimo come non mai riservava alle due giocatrici una vera standing ovation . Nel premiare con una wild card del torneo del Forza e Costanza di Brescia (50.000$) persino Nick Bollettieri aveva parole di elogio per le due protagoniste uscite dal campo distrutte dalla fatica e intrise di terra rossa ma abbracciate nel segno dello sport.

La Turati al termine del match non aveva nemmeno la forza di parlare “sono stremata e devo dire che Beatrice l’avevo affrontata qualche settimana fa in Francia e avevo vinto con meno difficoltà . Debbo dire che è una giocatrice in crescita ed io sono felicissima di aver fatto il bis in un torneo che rimarrà sempre nella mia memoria”. Ringrazio in particolar modo i miei allenatori Giulia Bruschi e Andrea Volpini”. Queste vittorie ti danno fiducia per affrontare il domani e le sfide più difficili del tennis professionistico”.

Se la finale femminile è stata lunga e laboriosa di ben altra fattura è stata quella maschile che ha visto il successo di Gian Marco Moroni . Il ragazzone romano non ha lasciato scampo al n°1 del torneo ,l ‘ungherese Mate Valkusz, anche se sul 5 a 1 nel secondo set un po’ di paura di vincere si era manifestata. Sia Moroni che la Turati si allenano ora presso il Team Piatti a Bordighera che ha dunque condotto al successo due atleti della sua scuderia cosa non da poco. La vittoria di Moroni era comunque nell’aria perché nei giorni scorsi il ragazzo è sembrato in gran forma . Il fisico non gli difetta e nemmeno le qualità tecniche.

Al termine della finale Moroni era felicissimo : “è un successo importante perché dopo la vittoria a Cap D’Ail avevo perso male a Beaulieu. Comunque questa settimana incredibile mi ha ridato fiducia e condizione atletica in grado di andare al Bonfiglio con buone possibilità di far bene”. Essere premiati poi da Bollettieri non è cosa da tutti i giorni”. 

In effetti la presenza di Nick Bollettieri alle finali del torneo è stata come la ciliegina sulla torta per questa 32^ edizione del torneo. È superfluo affermare che si tratta di una autentica leggenda del tennis  non solo per aver plasmato grandi campioni ma per aver creato una metodologia di insegnamento che è stata la base del tennis moderno. Avvicinato dagli appassionati e dagli addetti ai lavori Bollettieri non si è sottratto a foto ed autografi confermando che si può essere grandi e al tempo stesso umili. La sua presenza ed è doveroso citarlo è merito della moglie del compianto Roberto Lombardi , Caterina e di Fiorella Bonfanti che appena atterrato alla Malpensa lo hanno condotto sui campi del TC Salsomaggiore.

Risultati

Singolare Femminile Finale : Turati (Ita) b Torelli (Ita) 6/1 5/7 7/5.
Singolare Maschile Finale : Moroni (Ita) b Valkusz (Hun) 6/4 6/3.

Dominio Azzurro a Salsomaggiore

La tradizione che vede un italiano vincitore del torneo negli ultimi 5 anni potrebbe essere confermata con grandi  probabilità anche in questa 32^ edizione. Sono infatti sette su otto i tennisti di casa approdati ai quarti di finale. Unico sopravvissuto del pur nutrito plotone straniero l’ungherese Mate Valkusz. Numero uno del tabellone è comunque un ottimo giocatore dotato di un ottima tecnica. Nel suo Dna lo sport , il padre Tamas è stato  campione magiaro del giavellotto , e il ragazzo vanta già 4 successi nel circuito juniores targati 2014.

Ora si troverà davanti il romano Marco Mosciatti che ha piegato in due set il brasiliano Meligeni. Continua il sogno del reatino Riccardo Balzerani  proveniente dalle qualificazioni . Balzerani  in tre set ha piegato l’altro brasiliano Marcondes  n° 7 del torneo. La vera sorpresa della giornata è venuta dal  successo di Julian Ocleppo sul n°2 , lo svizzero Marco Osmakcic , finalista a Firenze qualche settimana fa. Ocleppo che era già alla sua terza partecipazione al torneo ha compiuto negli ultimi tempi notevoli progressi ed ora se la dovrà vedere con il romano Marco Moroni. Moroni ha vinto il suo braccio di ferro con il finlandese Niklas-Salminen. Senza difficoltà il passaggio ai quarti  per Federico Bonacia chiamato ad affrontare il reggino Corrado Summaria. Nel torneo femminile la maggior esperienza di Bianca Turati si è espressa anche nei confronti della palermitana Bilardo. Quest’ultima è comunque una piacevole novità e ha buone qualità per poter migliorare. La Turati sabato affronterà in semifinale il talento serbo di Olga Danilovic .

La 14enne di Belgrado è partita a razzo contro la Hofer  poi però si incartata da sola commettendo una serie di errori che hanno rimesso in corsa l’italiana. Nel terzo set la serba ha ripreso a macinare gioco e punti chiudendo il match in sicurezza. Comunque per lei la strada è lunga e il confronto con la Turati sarà per lei un banco di prova molto difficile.

Risultati

Singolare Boys Ottavi : Valkusz (Hun) b Kopriva (Cze) 6/2 6/4;Mosciatti (Ita) b Meligeni (Bra) 6/2 7/5;Balzerani (Ita) b Marcondes (Bra) 7/5 4/6 6/3;Summaria (Ita) b Oradini (Ita) 1/6 6/1 6/1;Bonacia (Ita) b Saidkarimov (Uzb) 6/2 6/2;Moroni (Ita) b Niklas-Salminen (Fin) 6/3 2/6 6/4;Ocleppo (Ita) b Osmakcic (Sui) 7/6 6/4;Pellegrino (Ita) b Guerrieri (Ita) 7/6 (1) 7/5.

Singolare Girls Quarti : Turati (Ita) b Bilardo (Ita) 6/3 2/6 6/2;Danilovic (Srb) b Hofer (Ita) 6/1 3/6 6/3.

Olga Danilovic

è nata una stella: Olga Danilovic

Avanzano gli italiani , nel maschile 9 azzurrini negli ottavi e 5 ragazze nei quarti di finale.

Forse ci  potremo  sbagliare ed è umano ma dopo aver  vissuto tante edizioni di questo torneo juniores non crediamo  ci possano essere tanti dubbi sulle possibilità future di Olga Danilovic . Magari non vincerà il torneo ma vedendola in campo ha offerto le stesse sensazioni  che si  erano  avvertite nel 2004 quando ad alzare il trofeo del torneo era stata  Vika Azarenka.  Questa ragazzina serba , nata a Belgrado il 23 gennaio del 2001 , finalista  nel Petit As di Tarbes dello scorso anno ha delle qualità tecniche indubbie. In pratica sa far tutto e nei pressi della rete ha mostrato di cavarsela benissimo. D’altronde il suo metro e settantanove di altezza è di grande aiuto e non poteva essere diversamente. Suo padre Predag , meglio noto come “Sasha” ,è stato un grande campione di basket indimenticabile artefice dei grandi successi della Virtus Bologna sul finire degli anni ’90 .

Olga Danilovic

L’attenzione destata dalla giocatrice serba non deve tuttavia distogliere dal torneo degli italiani che sinora si stanno comportando molto bene. Nel torneo maschile il programma si è allineato agli ottavi di finale. Nessuna difficoltà per Federico Bonacia contro il danese Holmgren mentre sia Marco Mosciatti che Julian Ocleppo hanno piegato solo al terzo set i rispettivi avversari . Continua un po’ a sorpresa il cammino di Riccardo Balzerani. Il giocatore reatino , classe 1998 , ha superato l’ucraino Shcherba ,n° 98 del ranking mondiale juniores . Nel torneo femminile avanza la n°1 Bianca Turati che ha stentato ad avere la meglio sulla trentina Monica Cappelletti mentre la palermitana Federica Bilardo è passata come un rullo sull’inglese Mikheeva. Bene anche Verena Hofer che ha controllato bene la Visentin. Belle conferme per Federica Mordegan che ha eliminato l’americana Pedraza n°7 del torneo e per Beatrice Torelli contro l’altra statunitense Lommer. Domani incontri a partire dalle ore 9.00 sui campi del TC Salsomaggiore.

ombrello

Primo turno indoor del torneo internazionale a Salsomaggiore

La pioggia che di anno in anno bisogna dire non ha mai abbandonato il torneo si è di nuovo presentata puntuale all’esordio costringendo gli organizzatori e i protagonisti del torneo al solito tour de force degli spostamenti e del disagio di giocare sotto i palloni . Per fortuna da queste parti non manca l’appoggio dei circoli vicini ed in particolar modo il TC Fidenza , il TC Cabriolo ed il TC Fiorenzuola.

In tal modo si è potuto far fronte ai 24 incontri messi in programma dalla efficiente e preparata giudice arbitro Cristina Campese.  Nel torneo maschile nell’attesa dell’esordio dei migliori previsto per domani (le prime 16 teste di serie godono di un bye) , hanno passato il primo ostacolo il 17enne roveretano Gianni Oradini , il livornese Gregorio Lulli e il novarese Giovanni Fonio. Quest’ultimo ha sconfitto lo statunitense Small con un doppio 6/3 destando un’ottima impressione. Nel femminile la grande sorpresa della giornata è giunta per mano di Maria Vittoria Viviani. La giocatrice pavese che si allena alla San Marino Academy di Giorgio Galimberti ha sconfitto la n°98 del mondo juniores ,la russa Adelyia Zabirova , testa di serie n°4 del torneo. Sulla scia della Viviani si è messa in mostra anche Verena Hofer che ha prevalso dopo due ore di gioco sull’olandese Kruijer (n°8). Positivo l’esordio per Federica Mordegan . La veronese figlia d’arte , suo padre è stato n°70 del mondo in doppio, ha sconfitto l’altra russa Valeria Deminova.  Esce di scena invece Tatiana Pieri che ha lottato come consueto ma è uscita sconfitta dalla svizzera In-Albon. Grande impressione ha destato la serba Olga Danilovic  che ha appena 14 anni ed ha sconfitto la n°182 del mondo la lombarda Anna Turati. In serata nella splendida cornice dell’Antica Corte Pallavicina assegnato al giornalista e commentatore televisivo Lorenzo Cazzaniga il premio “David di Culatello” giunto alla sua settima edizione.

Lo sviluppo del torneo potrà essere seguito giornalmente su Super Tennis (canale Sky 224 e Digitale terrestre 64). Le trasmissioni andranno in onda da domani a venerdì alle ore 13.15 , sabato alle 12.15 , domenica alle 10.45 e lunedì alle 19.45.

tennis club salso

SALSOMAGGIORE   CULLA DEI FUTURI CAMPIONI

Il tennis a Salsomaggiore affonda le sue radici negli anni ’20 quando sorsero nella zona  i primi campi. Uno faceva da contorno al Grand Hotel delle Terme ed altri due vennero costruiti tra il 1928 e il 1929 a Poggio Diana. Questi due campi rimasero a lungo sede di un torneo nazionale ma si dovrà attendere il 1962 perché a Salso vengano costruiti altri quattro campi che vennero inseriti nel bellissimo contesto dei Giardini Pubblici. Il torneo juniores arriverà solo agli inizi degli anni ’90.

Un torneo nato per l’iniziativa di Tino Aliani e Luigi Cenci che nei primi anni 80’ ebbero l’idea di portare a Fidenza un torneo giovanile. Grandi appassionati di tennis sia Tino che Luigi frequentavano tornei importanti come l’Avvenire e il Bonfiglio a Milano e vollero ispirarsi a quei tornei . Il torneo iniziato nel 1984 avrà come sede il TC Cabriolo e poi il  TC Fidenza. Le prime edizioni malgrado il torneo non fosse già inserito nel circuito mondiale ITF ebbero un ottimo campo di partecipazione  e questo perché Tino e Luigi capirono l’importanza dei contatti con i tecnici stranieri specie sud americani e riuscirono a portare una buona rappresentativa straniera nelle prime edizioni del torneo. Basta dare uno sguardo ai vincitori di quelle prime edizioni per capire. Gli argentini Franco Davin , i fratelli Guillermo e Mariana Perez Roldan , l’altre argentine Bettina Fulco e Ines Gorrotchategui , l’australiano Richard Fromberg , gli italiani Renzo Furlan ed Andrea Gaudenzi , tutti giovani che poi hanno fatto strada nel circuito maggiore entrando nei primi trenta delle classifiche mondiali. Il torneo si trasferirà agli inizi degli anni 90’ sui campi attuali privi delle belle e funzionali strutture costruite in seguito e grazie alle quali il torneo è decollato e si pone come uno dei migliori in Italia per partecipazione ed organizzazione. Ricordiamo che su questi campi sono passati tutta una serie di giocatori e giocatrici finiti nei primi posti delle classifiche mondiali ATP e WTA. Tra i tanti Coria , Nalbandian , Del Potro , Murray , Raonic , Azarenka , Dementieva , Safina , Cljisters e in tempi più recenti Bencic ed Hercog tra le donne , Golubev , Klizan e l’italiano Donati che sta compiendo grandi progressi nel circuito.

L’edizione n°32 che si appresta a iniziare vedrà la presenza di atleti provenienti da 30 nazioni. Le qualificazioni del torneo avranno inizio domani a partire dalle ore 9 mentre i tabelloni principali riservati a 64 giocatori e 32 giocatrici avranno inizio lunedì 27 aprile. Nella serata presso l’Istituto Agrario Marcora di Piacenza verrà assegnata la prima Coppa del Coach. Il premio istituito quest’anno per la prima volta è andato al responsabile tecnico della Fit Eduardo Infantino per le sue qualità professionali e da sempre vicino agli organizzatori della manifestazione.